Con una crescita prevista dell’ecommerce B2C in Italia fino a 38,6 miliardi di euro nel 2024, il Netcomm Forum ha offerto insights preziosi non solo sullo stato del mercato, ma anche sulle future direzioni di crescita. Per Contactlab, questi dati rappresentano un’opportunità unica per consolidare la propria leadership nel settore del marketing digitale.

Consolidamento del mercato online

Il mantenimento della quota di mercato online all’11% testimonia una maturazione dell’eCommerce: questo dato offre un terreno fertile per Contactlab, per implementare strategie digitali innovative che massimizzano la customer engagement attraverso dati e analytics avanzati.

Aumento dei volumi di spedizione

Il notevole incremento dei volumi di spedizione sottolinea l’importanza della logistica efficiente e dell’ottimizzazione di campagne marketing basate su tempestività e personalizzazione, migliorando così le conversioni e la soddisfazione del cliente.

Tecnologie emergenti nel settore ecommerce

Le tecnologie emergenti, come la realtà aumentata e i chatbot, stanno rivoluzionando l’accesso agli acquisti online. Integrare queste tecnologie permette di offrire esperienze utente senza precedenti, aumentando la fedeltà e il coinvolgimento dei clienti.

Preferenze nei metodi di pagamento

La dominanza di pagamenti digitali immediati evidenzia un cambiamento nei comportamenti di consumo: integriamo questi metodi nei nostri sistemi per facilitare transazioni fluide, accrescendo la fiducia e la lealtà dei clienti.

Il Netcomm Forum 2024 non solo ha delineato la crescita continua dell’ecommerce in Italia ma ha anche evidenziato come Contactlab stia guidando questa trasformazione attraverso l’innovazione e l’adattamento strategico. Attraverso l’impiego di tecnologie avanzate e l’analisi dettagliata dei dati, Contactlab non solo segue ma anticipa le tendenze.

Da più di 15 anni Contactlab è al servizio delle organizzazioni No Profit per aiutarle nella costruzione e nel mantenimento di relazioni durevoli con prospect e donatori, aumentare la fidelizzazione e la raccolta fondi tramite i canali digitali.​

Consulenza e supporto continuo

I nostri consulenti hanno aiutato nel tempo, e supportano tuttora, diverse organizzazioni nella costruzione di un piano di contatto efficace e nelle ottimizzazioni delle strategie di contatto già in essere, contribuendo in modo importante anche al design di donor journey e al set up di marketing automation cross canale; Insieme al team di Business Intelligence abbiamo realizzato diverse analisi dei database dei donor e delle conversioni influenzate dalle campagne email, e forniamo in modo periodico performance review corredate da take aways che aiutano le organizzazioni a migliorare le loro strategie di comunicazione; abbiamo realizzato survey per approfondire la conoscenza dei donatori e dei benchmark per posizionare le attività digitali dei brand verso quelle dei competitor, anche internazionali.

Innovazione e creatività

I

Il nostro team di digital operations cura la creatività e lo sviluppo dei codici html di piani di contatto completi o di campagne one shot, di template, landing page, preference center e banner per moltissime organizzazioni no profit, adottando le best practice del settore e garantendo un maggior impatto ed efficacia delle campagne verso i potenziali donatori e aumentandone le conversioni.

Le tipologie di campagne

Le tipologie di campagne su cui possiamo affiancare le no profit con la nostra expertise sono quelle di raccolta fondi, di deducibilità fiscale e rendicontazione per i donatori, 5xmille/8xmille, landing page di acquisizione lead e lead nurturing, email transazionali, customer journey per tutto il lifecycle del sostenitore, quali journey di welcome, buon compleanno e onomastico, riattivazione cluster inattivi, progressive profiling dei sostenitori e tutte le campagne che mirano a mantenere salda la relazione con i donors e convertire i prospect.

Contactlab sarà presente al più importante evento di settore, il Festival Del Fundraising, presso lo stand di Teamsystem, a Riccione dal 3 al 5 giugno.

Per info contatta: o.dimaio@teamsystem.com

Nel cuore pulsante dell’innovazione e dell’eccellenza, il settore Fashion & Luxury si è sempre distinto per la sua capacità di dettare tendenze nel mondo del marketing. Con l’avanzare dell’era digitale, è emersa la necessità per i brand di adottare strategie di digital marketing non solo creative e mirate alla conversione ma anche sempre più rafforzative della strategia aziendale e del posizionamento del brand.

In questo scenario, Contactlab si afferma come leader, capace di ridefinire le strategie digitali per i brand luxury, guidandoli verso il successo in un panorama globale in continua evoluzione.

L’importanza di adattarsi ai trend di mercato

Il settore Fashion & Luxury è testimone di un cambiamento continuo nel comportamento dei consumatori: l’introduzione di nuove tecnologie e l’espansione dei mercati, soprattutto in Asia e nel Golfo, hanno aperto nuovi orizzonti e possibilità di crescita per i brand che riescono ad adattarsi con prontezza. Tra i diversi cambiamenti, la ricerca ha evidenziato in particolare i seguenti trend:

  • Forte espansione del settore ecommerce in Messico (+21%), Hong Kong (+17%), Taiwan (+15%), Arabia Saudita (+19%), Emirati Arabi Uniti (+14%), Qatar (+12%), Kuwait (+12%), Australia (+9%), Brasile (+9%) e Polonia (+9%)
  • Crescita del social shop tramite app (WeChat)
  • Aumento delle lingue nei siti web
  • Incremento dei sistemi di pagamento digitali, in particolare Apple Pay che arriva a una percentuale di utilizzo globale del 79%

Con oltre un decennio di esperienza, Contactlab emerge come partner strategico per i brand determinati a navigare con successo questi cambiamenti, offrendo soluzioni di marketing innovative, alimentate da analisi di mercato approfondite e previsioni sui trend futuri.

La Digital Competitive Map

Anche quest’anno Contactlab ha realizzato per Altagamma la Digital Competitive Map, la più rappresentativa e storica ricerca di mercato del settore Fashion&Luxury che da più di 10 anni permette di monitorare i trend di settore. La ricerca si pone – inoltre – come guida per i brand che desiderano distinguersi in termini di posizionamento, digitalizzazione e innovazione, premiati agli Altagamma Digital Awards.

Strategie digitali personalizzate

Grazie all’analisi del posizionamento digitale dei brand e all’identificazione dei trend di settore, Contactlab supporta i suoi clienti nello sviluppo di strategie digitali personalizzate.

Grazie ad un team internazionale specializzato sul mondo Luxury, Contactlab è in grado di osservare le best practice di mercato, individuare i trend di riferimento e di settore, per proporre strategie di Brand e spunti di miglioramento.

La metodologia consolidata – che si articola in benchmark sui migliori panel di analisi e in accordo con i settori dei brand, identificazione delle aree di forza e gap con le best practice, definizione di raccomandazioni strategiche e operative, prioritizzazione e roadmap digitale – consente ai brand di spiccare rispetto ai concorrenti, trasformando i canali digitali in risorse cruciali per il raggiungimento dei loro obiettivi di business.

Un’attenzione speciale è rivolta ai mercati asiatici e del Golfo, aree chiave per il settore del lusso, dove Contactlab, grazie al suo team internazionale, ha forgiato un’expertise senza pari, capace di concepire strategie ad-hoc innovative ed efficaci.

Verso un futuro digitale nel Fashion & Luxury

Nell’era digitale, l’innovazione e la personalizzazione rappresentano le vere chiavi per il successo nel settore Fashion & Luxury. Contactlab si conferma come partner strategico fondamentale per i brand intenzionati a esplorare le nuove frontiere digitali, proponendo soluzioni tailor-made che fondono creatività, analisi di mercato e tecnologia avanzata.
La capacità di prevedere i trend e di adattare le strategie di marketing alle esigenze specifiche dei consumatori distingue Contactlab – e i suoi clienti – in un mercato sempre più affollato e competitivo.

Scopri di più sulle soluzioni di Contactlab: contattaci per una consulenza personalizzata e trasforma i tuoi obiettivi di business in realtà.

Il 26 marzo 2024 a Palazzo Giureconsulti (Milano) si è tenuto l’evento Netcomm Forum con focus sul B2B Digital Commerce

Il Netcomm Forum – evento organizzato da Netcomm, tra i membri fondatori di Ecommerce Europe, l’Associazione Europea del Commercio Elettronico e della Federazione del Digitale – rappresenta il Digital Hub Italiano per l’Evoluzione delle Imprese verso i Consumatori Digitali nel Mondo. Un punto di riferimento, dunque, in materia di e-commerce e retail digitale. L’evento riunisce 480 imprese internazionali e piccole/medie realtà di eccellenza e innovazione offrendo la possibilità ai professionisti dell’ecosistema digitale di approfondire e confrontarsi sui temi dell’e-commerce, del digital retail e della business innovation

Il gruppo TeamSystem ha partecipato all’evento Netcomm Forum Focus B2B Digital Commerce, con lo speech di Roberto Grassi sui nuovi trend.

A rappresentare Contactlab Manuela Sandrin, Client Manager, insieme a Elena Vallarino, Account Manager di MailUp.

I trend del B2B Digital Commerce

La partecipazione di Contactlab al Netcomm Forum è stata occasione per delineare la visione dell’azienda sul futuro dell’e-commerce, raccontando, attraverso dati, le abitudini e i cambiamenti dell’acquisto online. 

Infatti, il B2B Digital Commerce rappresenta una modalità innovativa e sempre più diffusa per le transazioni digitali che permette, attualmente, la crescita e il successo delle imprese. Attraverso l’e-commerce B2B, i brand sono in grado di effettuare ordini, gestire inventari, elaborare pagamenti e coordinare la logistica in modo efficiente e veloce. 

Prosegue la collaborazione tra Contactlab e Altagamma: anche quest’anno, il team di Digital Strategy&Consulting ha realizzato l’analisi del mercato del settore Fashion&Luxury, una ricerca che si pone come guida per i brand che desiderano distinguersi in termini di posizionamento, digitalizzazione e innovazione. 

Altagamma Digital Awards

Si è tenuta il 25 marzo 2024 la presentazione della Digital Competitive Map 2023 all’evento Altagamma, fondazione che – dal 1992 – riunisce tutte le imprese dell’alta industria culturale e creativa italiana riconosciute come autentiche ambasciatrici dello stile italiano nel mondo. Le imprese Altagamma operano in molteplici settori, tra cui spiccano Fashion&Jewelry, Design Furniture, Food&Beverage e Hospitality. 

La Digital Competitive Map si posiziona come l’analisi delle performance dei brand soci di Altagamma e dei maggiori player internazionali nei settori interessati. Su questa ricerca si basa il ranking per l’assegnazione degli Altagamma Digital Awards, un riconoscimento arrivato alle settima edizione che premia i migliori brand in termini di posizionamento digitale

Digital Competitive Map 

La Digital Competitive Map è un prezioso strumento di Benchmarking & Audit che permette ai brand di analizzare la propria presenza nel mercato digitale rispetto ai competitor. 

Questa mappa rappresenta una fotografia dettagliata delle performance digitali nel mondo del luxury, che copre aree come l’engagement sui social media, l’efficacia delle strategie di e-commerce e, in particolare, l’innovazione digitale. Ogni anno vengono individuati degli argomenti di particolare interesse, che vengono studiati e analizzati dal team con l’obiettivo di identificare le best practice di settore e i nuovi trend digitali. L’obiettivo ultimo è fornire ai brand delle raccomandazioni strategiche e operative di breve e/o medio termine per colmare eventuali gap.

Le tendenze in corso nel luxury 

Dall’analisi della Digital Competitive Map 2023 emergono dati significativi che riguardano le strategie dei grandi marchi internazionali. 

Dall’analisi emerge che, rispetto al 2022, i grandi marchi internazionali hanno scelto di investire per estendere il proprio shop online soprattutto nei paesi dell’estremo oriente come Singapore – dove il 20% in più dei brand ha avviato un e commerce diretto – Hong Kong (+17%), Taiwan (+15%) ma anche nei più importanti centri del medio-oriente come Arabia Saudita (+19%), Emirati Arabi Uniti (+14%), Qatar (+12%) e Kuwait (+12%). La presenza online dei grandi fashion brand aumenta anche in altri continenti, in particolare in Messico (+21%), Australia (+9%), Brasile (+9%) e Polonia (+9%). 

Avviene l’opposto, invece, in Italia, dove i brand sono meno attivi rispetto ai concorrenti internazionali in Cina, Giappone e Corea del Sud, mantenendo però una forte presenza in Polonia, Turchia, Sud Africa, Nuova Zelanda e ancora di più in India e Indonesia.

Un altro dato rilevante riguarda i metodi di pagamento più utilizzati all’interno degli e-commerce, da cui emerge Apple Pay che arriva a una percentuale di utilizzo globale del 79%

Prosegue, inoltre, il percorso verso il raggiungimento dell’omnicanalità, con l’aumento dei servizi cross-canale offerti dai siti web dei grandi marchi del fashion, su cui è sempre più facile trovare la possibilità di fare o personalizzare un ordine, prenotare un appuntamento in negozio, comprare direttamente online ma con il ritiro in negozio, restituire un oggetto acquistato online in store e molto altro ancora.

Lo studio fornisce anche un’analisi qualitativa sugli aspetti legati allo Storytelling dei brand, al loro approccio alla Sostenibilità e, in particolare, alla User Experience offerta sui canali digitali. 

«Se pur in ritardo rispetto a settori quali l’alimentare, l’hospitality o l’arredo, anche i brand della moda hanno finalmente sviluppato la tematica dello Storytelling sui propri siti web, dandone ampio risalto e con ricchezza di contenuti come making of video, interviste con stilisti, timeline interattive e podcast dedicati. Per quanto riguarda la Sostenibilità, invece, i brand di tutti settori devono ancora fare diversi passi avanti, in quanto i molteplici contenuti sul web appaiono ancora in ordine sparso e senza un vero fil rouge» – ecco alcune delle parole espresse da Marco Pozzi, Senior Advisor di Contactlab, che come tutti gli anni ha presentato i risultati della ricerca all’evento di Altagamma.